You are here: Home VIAGGIO INIZIATICO VERSO L'ACONCAGUA Apertura terzo Portale

APERTURA TERZO PORTALE



APERTURA TERZO PORTALE

Miei cari fraterni amici,

aggiungo questo foglio introduttivo per avvertirvi che il contenuto della cronaca allegata, che tra poco vi accingerete a leggere, contiene alcuni episodi, che possono essere da voi interpretati erroneamente offensivi e spregevoli nei confronti del Sacro, ed essere considerati forse persino blasfemi, ad una prima lettura ed oltraggiosi a ciò che invece io considero, su piano filosofico, il Divino, il Sacro.

L’argomento sviluppato in quei pochi punti potrebbe creare in voi una reazione di scandalo. Se ciò dovesse verificarsi mi procurerebbe un enorme dolore.

Ad una prima lettura potreste avere anche una reazione maliziosa, e anche questo mi addolorerebbe moltissimo.

Quanto si è svolto all’Aconcagua è stato per me e per l’amico Giovanni, un’esperienza molto forte e, credetemi, sconvolgente. Ritengo di essermi trovato davanti allo svolgersi di una manifestazione di Energie Telluriche che non conoscevo ancora e ne ho preso atto con gran rispetto e reverenza.

Vi prego di leggere quei pochi tratti con la dovuta comprensione e cercate di non buttare inutile fango su un evento epocale storico del nostro pianeta Terra, forse anche di radicale svolta.

I Maestri della Gerarchia ci dicono di liberarci di tanti tabù, frutto di tante false pruderie, nate soprattutto sotto l’influenza di un Oscurantismo, nonché di un Romanticismo che ormai hanno fatto il loro tempo.

I Maestri ci invitano ad avvicinare tutto ciò che appartiene al Divino con grande rispetto, senza nulla dissacrare. Mi suggeriscono di parlarvi di quanto avvenuto, mi pare durante il quinto secolo a.C., all’Epoca d’Oro di Pericle ad Atene. A febbraio e a settembre di ogni anni gli Ateniesi si recavano ad Eleusi, poco distante da Atene, per assistere e partecipare ai riti di Iniziazione ai Misteri Eleusini. La strada, di circa una ventina di chilometri, che porta da Atene ad Eleusi, era ornata di Erme (dio Hermes) ritenute esacre d esposte alla devozione ed al rispetto dei viandanti. Alcibiade (450 / 404 a. C.) era un giovane aitante, ambizioso, forse troppo conscio delle proprie energie fisiche esuberanti; era un personaggio politico con un certo peso e seguito nel suo ambiente. Si è sentito così sicuro di sé stesso che durante una notte, forse di bagordi, ha inveito e infuriato con grande disprezzo e violenza contro le sacre Erme disposte lungo il percorso, colpendole e mutilandole. Non ci sono state prove contro di lui, ma a quanto pare erano troppo evidenti. Alcibiade fuggì per tempo a Sparta, e offrì i suoi servigi a quella città, nemica da sempre della Polis. Ebbene la drastica decisione della Polis è stata quella di condannarlo in contumacia alla confisca dei beni e alla pena capitale, perché non più degno di vivere nella città di Atene.

Oggi nessuno vi proscriverà se avrete delle reazioni allusive e maliziose, ma, credetemi, sarebbe un dispregio soprattutto verso voi stessi. Vi invito a cercare piuttosto di capire, al di là di ciò che le religioni ufficiali ci insegnano, che la realtà della Terra, sia fisica che animica, ha in sé anche delle realtà terrene, che sovente vogliamo ignorare, non vedere e travisarne il vero e sacro significato.

A cavallo dell’anno zero della nostra era il paganesimo aveva fatto il suo tempo e la Discesa dell’Onda Cristica doveva innestarsi nell’Umanità e sulla Terra intera con la eccezionale discesa del Maestro, di Gesù, il figlio di Dio: i tempi erano maturi per questa svolta epocale, si stava passando dall’Era dell’Ariete all’Era dei Pesci.

Vorrei farvi presente che il paganesimo è morto, gli Dei hanno subìto il loro Crepuscolo, perché ormai le persone si avvicinavano a quel tipo di Divino con molta malizia se non addirittura con spregevole oltraggio, ignorandone del tutto la sacralità.

È con questi atteggiamenti dell’umano che un’epoca finisce e ne inizia una nuova!

Ho avuto molti dubbi se inviarvi la completa cronaca allegata, ho pensato persino di tagliare quei pochi punti che potrebbero essere tacciati come scabrosi, ma l’indicazione del Maestro Saint Germain e dell’Arcangelo Metatron mi è giunta molto chiaramente: è tempo che coloro che sono avviati sul Sentiero vedano e sentano e vivano la realtà del momento di svolta che stiamo vivendo.

Vi auguro buona lettura e mi dichiaro sin d’ora a vostra disposizione per parlarne tanto quanto vorrete. Con tutto il mio rispetto, con Amore e Luce.

Preparazione  del viaggio all ‘Aconcagua

Invito di Metatron a recarsi sull'Aconcagua per aprire il Terzo Portale
Resoconto della seduta del 5 maggio 2008 presieduta da Eddy Seferian
con l'intervento degli
Arcangeli Gabriel e
Metatron

Vi sono varie raffigurazioni dell’Arcangelo Metatron .
Su un sito  Internet, viene mostrata l’immagine con sfumature azzurre-blu

mentre in quella riprodotta da Eddy nei suoi resoconti  lo sfondo è stato volutamente cambiato con sfumature arancio-rosse
N.B> questa modifica nel libro la Grande Opera” (vedi fig.12° pag. 386) non si nota, in quanto l’immagine è stata riprodotta in bianco e nero.

Val la pena richiamare  le parole di Eddy tratte dal Suo ultimo resoconto

Riferendosi alla natura del Secondo Portale della Terra a Mount Shasta, le cui Fiamme sono dell’ Azzurro di Potere Cosmico, Saint Germain mi spiegava prima, che

la Fiamma Azzurra è, appunto, di Potere Cosmico, e quindi è liquida, mentre la Fiamma Arancio Citrino e la Fiamma Giallo Citrino, che appartengono alla natura del Terzo Portale dell’Aconcagua, sono di natura cristallina, quindi eterica/terrena. Questa contrapposizione [fra Liquido astrale e Cristallino eterico] crea una completezza fra l’emisfero boreale Azzurro Liquido di Potere Cosmico e l’emisfero australe arancio e giallo citrino di divisa e profonda saggezza terrene, che sono un riflesso della Luce Nera dai Bagliori Stellari, pur sempre di origine Solare"

Parla Eddy riferendo quanto gli hanno comunicato l’Arcangelo Gabriel, di cui era stata scelta l’essenza auro-soma e l’Arcangelo Metatron, intervenuto a sua volta

Ho  disposto qui sul tavolo tutte le trascrizioni di quanto i Maestri hanno fatto a Collemaggio.

Ho continuato a recitare mantra perché non riuscivo a capire se Gabriel aveva un messaggio da comunicarci. Ad un certo punto si è messo a parlare . Ha cominciato a  espellere Acqua, diventando una sorgente inesauribile di Acqua ,che fa scorrere ovunque.

Mi fa vedere che la fa scorrere nella Basilica di Collemaggio all’Aquila, dove assieme ad altre Entità, ha portato a termine un lavoro esoterico alquanto importante.

Fa scorrere l’Acqua attorno e nella ciotola qui in mezzo a noi e la fa arrivare ai piedi di ognuno di noi per bagnare l’alluce sinistro.

E fa scorrere una quantità enorme di Acqua ai piedi del Terzo Portale della Terra, che si trova sulle pendici del monte Aconcagua nella catena delle Ande nell’America Meridionale, fra il Cile e l’Argentina."

Comincia a parlare l'’Arcangelo Gabriel:

“ C’è un punto energetico molto importante ed è per questa ragione che i Maestri desiderano creare in parallelo con gli altri Portali della Terra, in modo che il Centro dell’Aconcagua diventi anch’esso un Centro aperto verso l’Universo, una vera centrale di comunicazione trasmittente verso e ricevente dal Cosmo.

L’origine di questo Centro, mi dice, risale a moltissimi secoli fa, addirittura   …..  ora parla lui: “…. risale a migliaia di anni fa. Le comunità di quelle razze indigene si servivano di personaggi, che oggi voi chiamate sciamani. Hanno sempre dato l’incarico ad uno sciamano di rimanere a guardia di quel Centro. Allora il Centro non era ancora aperto, ma era in potenza, come se fosse un seme che successivamente doveva germogliare.”

“Quando uno sciamano guardiano stava per morire fisicamente, chiamava un suo confratello e gli cedeva l’incarico e così persona dopo persona, sciamano dopo sciamano, uomini dopo uomini, donna dopo donna, siamo arrivati ai secoli vicini all’attuale, a quello presente.”

“Pochi secoli fa era guardiana una donna sciamana; una persona molto forte che non ha mai abbandonato il suo incarico. Degli sciocchi, ignorando la vera natura del suo incarico, hanno pensato che proteggesse chissà quale tesoro. L’hanno aggredita, le hanno chiesto di portarli nel covo del tesoro, ma lei si è rifiutata di parlare e di dire alcunché e quegli stranieri l’hanno picchiata violentemente sul viso con dei bastoni e poi l’hanno trafitta con le spade.”

La donna non ha avuto tempo di cedere il suo incarico ad un altro sciamano. Questa donna sia di esempio per tutti, perché la componente eterica del suo corpo animico ha continuato a proteggere quel luogo: ancor oggi il suo eterico è di guardia in quel luogo e attende che qualcuno vada dopo secoli a liberarla,perché possa fare le consegne ad un altra persona, togliendole così l’incarico.”

“Durante la tua degenza in ospedale ti abbiamo messo in contatto con l’Arcangelo Metatron. Ogni sera, quando la tua febbre saliva e tu vaneggiavi, avevi delle visioni e hai sentito la presenza ed infine hai conosciuto Metatron; perché vedi, prima o poi, dovevi incontrarlo, perché a te spetta questo compito ai piedi dell’Aconcagua.”

Inizia a parlare l’Arcangelo Metatron :

Oggi è novilunio. Tu ed il tuo compagno (Giovanni), avete ancora a disposizione un mese per decidere se andare o no ai piedi di quella montagna per liberare la sciamana ed aprire il passaggio nella parete di roccia grigia. Man mano che i giorni passano e si avvicina la data in cui qualcuno dovrà intervenire in quel punto, Centro energetico racchiuso nella cavità animica di quella montagna dietro quella parete, quel centro si fa sempre più potente: i suoi meccanismi ed ingranaggi animici si avviano sempre più velocemente.”

Ti abbiamo dato l’incarico di disegnare quella straordinaria Centrale energetica, servendoti di cinque colori diversi. Lo devi fare, facendoti aiutare anche dai tuoi amici che sono più abili di te, perché, andando là sul posto, dovete sapere e conoscere esattamente la vera natura di quella splendida Centrale energetica.”

L’energia, che verrà da essa prodotta, confluirà anch’essa nella Rete di Nuclei Filosofali. Ricordati sono cinque colori diversi, ogni poliedro ha il suo colore. Ti vedo confuso. Ti posso dire che  l'Elemento Metafisico Fuoco, lo devi tracciare nel rosso corrispondente e cosi via per ogni poliedro secondo questo schema

> il tetraedro (Elemento Metafisico Fuoco) lo devi tracciare in rosso  
> il cubo (Elemento Metafisico Terra) lo devi tracciare in bruno
> l’ottaedro (Elemento Metafisico Aria) lo devi tracciare in azzurro intenso
> il dodecaedro (Eleme. Metafisico Etere) lo devi tracciare in indaco
> l’icosaedro (Elemento Metafisico Terra) lo devi tracciare in verde

Fatti aiutare dai tuoi due amici,che ti staranno vicini in questo viaggio all’Aconcagua, a comprendere la natura di questo Grande tesoro, che non è altro che un simbolo estremamente vivo ed in continuo movimento. È una Sfera, è un Cubo, ci sono dei triangoli, ci sono dei pentagoni, cosa vuoi di più? È il Poliedro dell’Arcangelo Metatron, meglio conosciuto come il Cubo di Metatron
.”

Vedi, dovresti metterti davanti al tuo tavolo di lavoro a tracciare delle righe in un quadrato, come ti insegneremo. Tu sei un umano e come umano appartieni in maggior parte all’ Elemento Metafisico Terra, che si manifesta come Quadrato, come Cubo. In quel Quadrato devi riuscire a tracciare i cinque solidi, i cinque poliedri
.”

Capisci ora la ricchezza nascosta nella roccia di quella grande montagna? bisogna che qualcuno raggiunga, in un modo o in un altro, sia sul piano terreno che sul piano animico la figura della Sciamana, che non si distacca da quel luogo, dove si erge una parete grigia, perché è fedele al compito che le è stato affidato di Guardiana di quella grande e viva Centrale in movimento.”

Questo deve avvenire, perché con i grandi mutamenti delle vibrazioni dei piani animici sulla Terra, con il passaggio dall’Era dei Pesci all’ Era dell’Acquario, è arrivato il momento per il seme di quel grande tesoro, di quel grande mistero, di fiorire, sbocciare, profumare tutt’attorno e creare il Centro necessario da collegare alla Rete dei Nuclei Filosofali già esistente ed in funzione.”

Non sarà un ulteriore Nucleo Filosofale Luminoso energetico, ma sarà un Terzo Centro collegato con il Cosmo con la funzione di ricevere e di trasmettere, collegato appunto con la Rete dei Nuclei Filosofali.

Se voi riuscite ad andare sul posto, la soluzione è più immediata e più facile e l’evento sarà straordinario, ma se doveste avere degli impedimenti, vorrà dire che vedremo di organizzare un intervento a distanza. Lo saprete nel giro di una luna. Nel frattempo la Sciamana è protetta. Vedete, noi non possiamo scacciare delle persone anche se sono malvage, però possiamo proteggere, tramite vostro, il tesoro e la Sciamana fino al momento di andare a liberarla.”

Non vi farò mai mancare l’Acqua, ma non è l’acqua che potete intendere in questo momento. È l’Acqua che toglie l’arsura provocata dal cammino lungo il Sentiero nel profondo della vostra interiorità, è il Sentiero che vi potrebbe condurre ai  Maestri e alle Guide Spirituali. Provate!”

“Vi benedico con l’Acqua
.”



CRONACA DEL VIAGGIO ALL’ACONCAGUA

Apertura del Terzo Portale della Terra

Presiedono
gli Arcangeli Gabriel, Michael, Raphael, Uriel e Metatron

Sabato 2 Agosto 2008. Giovanni e io siamo in viaggio in taxi verso l’Aconcagua. Siamo partiti dall’albergo di cure termali di Cachèuta [si pronuncia, Cacèuta] a 1200 mt s.l.m. dove ci siamo sistemati come base di partenza verso l’Aconcagua. Quando, lungo il tragitto, ho capito che era iniziata la salita ho sentito la presenza dei Maestri, che mi hanno invitato a bagnare i nostri polsi con le Quintessenze Aura Soma di Gabriel, Michael, Raphael, Uriel e Metatron. Dopo di che Metatron mi ha fatto cantare mentalmente la White Liquid Flame:

Mi ha fatto proseguire con la Citrine Orange Flame, risultato del connubio alchemico tra la Fiamma Rosa di Amore Cosmico e la Fiamma Gialla di Saggezza Cosmica.

E successivamente con la Citrine Yellow Flame di Saggezza Cosmica:

Dopo di che mi ha fatto cantare, sempre mentalmente, la White Incandescent Flame, che non avevo mai recitato prima.

Mi ha fatto proseguire, a mia grande sorpresa, con delle Fiamme che non conoscevo ancora, cioè con la Gold Incandescent Flame.E successivamente, per equilibrare la Gold Incandescent Flame, con la Silver Incandescent Flame. E, con mia grande stupore, dal connubio di queste ultime due Fiamme, è sbocciata la Copper Incandescent Flame.

All’improvviso si è presentato, sospeso e volteggiante ad una grande altezza sopra di noi, l’Elementale di Natura dell’Aria, sotto le sembianze di un Condor. L’ho riconosciuto, perché, alcune settimane fa, aveva preso il posto dellElementale dell’Aria Gelb (della Val Scrivia), che allora avevo invocato a difesa della posizione e della funzione della Sciamana, posta a guardia dell’ingresso alla Caverna, in cui giaceva la Centrale Energetica dell’Aconcagua.

Il Condor l’aveva protetta e aveva favorito il lavoro dei Maestri della Gerarchia, che, a difesa della Sciamana, avevano creato un muro di uno spessore e di una consistenza simile ad una cortina di nebbia molto fitta, per cui le due schiere di ladroni spagnoli, ridotti a simulacri eterici, non potevano più vedere e raggiungere la Sciamana, ma soprattutto era loro preclusa la vista dell’ingresso della caverna.

Dunque, questo Condor si è ripresentato a noi, oggi, e ora ci segue lungo il nostro tragitto volteggiando sopra di noi ad una rispettabile altezza come per tenere sotto controllo non solo la strada che Carlos, l’autista, sta seguendo, ma l’intera regione circostante.

Poco fa, adesso sono le 10.35 a.m., mentre cantavo mentalmente le Fiamme, che ho elencato e riportato più sopra, Metatron ha incominciato a svincolarsi dalla struttura vulcanica del Terzo Portale ‘Aconcagua e, con mio sommo sbigottimento, è riuscito a portare fuori la gamba destra e appoggiare la pianta del piede destro sul margine della bocca del Portale.

Il Condor assiste vigile dall’alto, è in simbiosi con Metatron, è come se fosse il suo alter ego. Però lo sforzo, che Egli deve fare per essere completamente libero nei movimenti che dovrà realizzare lungo tutto il periodo interessante l’Era [dell’Acquario], è laborioso: il lavoro, che sta facendo per distaccare anche la gamba sinistra, è faticoso e complesso.

Metatron mi dice che:

la gamba destra è collegata all’emisfero sinistro della razionalità terrena; ma l’influenza della creatività dell’emisfero destro, in equilibrio con la razionalità terrena, deve funzionare altrettanto e ciò potrà verificarsi attraverso lo svincolamento della gamba sinistra, che è, per l’appunto, collegata all’emisfero della creatività.”

Chiedo cosa debbo fare e Saint Germain, che è qui accanto a noi, mi dice che:devo semplicemente essere presente, presente a quello che sta avvenendo.”

Metatron mi dice che il nome del Condor, che ci segue, è Luz, (Luce o Lux dal latino). Rivolto a Giovanni, gli dico che non ho più memoria di come si dice nera in latino, e che di Luce Nera comunque si tratta. E il Maestro mi conferma, che è il nome del Condor [Lux Nigra, anzi Splendens Lux Nigra]: è sottinteso che è Luce Nera dai Bagliori Stellari.

Cosa vuol dire, cosa significa”, chiedo a Saint Germain ed egli mi risponde:

Quando tu ti libri, quando il tuo aspetto aquilino di condor terreno si libra nel tuo profondo microcosmo, va incontro al buio viscerale della vera tua essenza, della vera tua natura. Capisci che, quando scendi nel tuo microcosmo, è perché scendi verso il profondo della tua Scintilla Divina? Il profondo della tua Scintilla Divina è buio, è nero, ma quando tu raggiungi la conoscenza e la consapevolezza di te stesso, il buio ed il nero diventano luminosissimi.”

Giovanni chiede al Maestro come sta la Sciamana. E Saint Germain mi dice:

Il simulacro eterico della Sciamana è libero, non si rende ancora del tutto conto della propria libertà, non sa dove andare e comunque verrà il minuto, il momento in cui ci dedicheremo anche a lei e quindi ritroverà il suo sentiero di libertà; una libertà per la quale, durante tutta la sua vita [terrena ed esistenza eterica] ha combattuto. Allo scopo di avere maggior consapevolezza nella sua attuale vita e nella sua presente attività terrena di Anna,[1] adesso la deve capovolgere e la deve attivare nella sua libertà interiore e di insegnamento rivolto al suo prossimo. Deve consapevolizzarsi della ricchezza che ha in sé, consapevolizzarsi del contenuto della propria profonda miniera, ed estrarre il simbolico metallo prezioso e profonderlo comunque tutt’attorno a lei ed insegnare con quello che ha studiato di ……..

Rivolgendomi a Giovanni gli dico: “… mi parla di Reich, che non conosco”.

Giovanni interviene per precisare che: “Reich è stato psicologo, allievo di Freud e di Jung, che studiò a lungo l’Orgone, l’Energia prima. Reich venne poi incarcerato dagli Americani e morì in prigione. Ana Molina ha studiato a fondo le Sue teorie e le ha personalmente sperimentate con esperti terapeuti e sciamani ed è una terapeuta orgoniana.”

Ci siamo ormai addentrati nelle larghe vallate delle Ande. La vista e l’impatto mi danno un’incredibile emozione a livello del plesso solare. La cima delle montagne più alte appare innevata, però la strada è pulita, bagnata, ma senza neve … per il momento.

Chiedo a Giovanni: “Cos’è l’Orgone, è un’energia?”

Mi risponde: È un’Energia Orgonica Cosmica”. Secondo Wiilhelm Reich non   esiste   “ spazio vuoto”. Non esiste nessun “vuoto”. Lo spazio manifesta qualità fisiche definite. Queste qualità possono- sempre secondo Reich - essere osservate e dimostrate; alcune possono essere riprodotte sperimentalmente e controllate. Attraverso queste indagini e sperimentazioni , durate oltre 30 anni, W. Reich era arrivato alla conclusione che nello spazio, che ci circonda ed in cui siamo immersi, esiste un’Energia ben definita, che sarebbe responsabile delle qualità fisiche dello spazio.  Tale energia è stata appunto denominata” Energia Orgonica Cosmica”. Quest’Energia – secondo Reich – può essere dimostrata dovunque, perché è presente dovunque. Essa penetra in ogni cosa, sebbene a vari gradi di velocità. L’Energia Orgonica fluisce dal sistema più debole o più basso al più forte o più alto..L’essere umano è una parte organizzata dello spazio orgonico cosmico, che possiede delle qualità particolari dette “ viventi “.

Fece diversi esperimenti, facendo piovere nel deserto. Questi esperimenti preoccuparono  molto le autorità mediche americane, che lo fecero arrestare. Venne rinchiuso nel penitenziario di Lewinsburg, dove morì nel 1957. Tutto  il materiale e le sue ricerche venne sequestrato e tolto dalla circolazione, perché considerato molto pericoloso. Il simbolo dell’Orgone è fatto da una freccia che si divide in due.”

Gli dico: “Me lo disegnerai …”

Giovanni riprende il discorso: “Anna è stata discepola di grandi terapeuti, poi ha fatto una sua scuola …… è molto interessante che il Maestro parli di Reich, perché questo vuol dire che c’è un forte legame tra Lei e quest’energia sciamanica e che Anna è una vera terapeuta reichiana.”

Vedo che la natura delle rocce ha delle tonalità incredibili, dei colori, delle tonalità della Terra, soprattutto in questo passaggio dalle montagne senza neve alle montagne totalmente innevate: una neve liscia, bella, fresca.

Metatron mi chiede di aiutarlo, di dargli una mano, cantando la Copper Incandescent Flame, che come avevo visto poco fa, era sbocciata dal connubio fra la Gold Incandescent Flame e la Silver Incandescent Flame. Va bene, adesso lo faccio.


INVOCAZIONE MANTRICA ALLA FIAMMA RAME INCANDESCENTE

Copper Incandescent Flame from the Central Suuunnnmmm!

Copper Incandescent Flame  from  the  Central  Suuunnnmmm!

Copper Incandescent Flame   from   the   Central   Suuunnnmmm!

in through and around all under this Radiation, this instant and forever desceeend…mmm!

Descend! descend! descend! defend! defend! defend! command! command! command!  I am! I am! I ammmm!

Control! control! control!   take hold! hold! hold!   enfold! enfold! enfold!   our Victory, Victory hooold…mmm!

Expand! expand! expand!   our Freedom now demand!  in Thee we ever staaand…mmm!

I am! I am! I am! I am! I am! I am! I am! I am! I ammmm!

forevermore I am the only Acting Presence!  which right now this instant and forever

sweeps into the physical octave, swift as a flash, perfect as the Ascended Masters see and uuuse it,

and

I demand this manifest, manifest, manifest! in all Metatron’s Victory, Victory, Victory! attained right now!

I expect this manifest, manifest, manifest! in all Metatron’s Victory, Victory, Victory! attained right now!

I am this manifest, manifest, manifest! in all Metatron’s Victory, Victory, Victory! attained right now!

7)    O Mighty I am!

5) O Mighty I am! O Mighty I am!

2) O Mighty I am! O Mighty I am! O Mighty I am! O Mighty I am!

4)   O Mighty I am! O Mighty I am! O Mighty I am!

3)   O Mighty I am! O Mighty I am! O Mighty I am!

1) O Mighty I am! O Mighty I am! O Mighty I am! O Mighty I am!

6)     O Mighty I am! O Mighty I am!

8)   O Mighty I am!


Dopo aver cantato mentalmente la Fiamma, Metatron mi ha fatto cantare l’Invocazione del Copper Ray, il Raggio Rame, inserendo in Suo favore come soggetto / oggetto, il Suo nome, come avevo già fatto per la Copper Incandescent Flame.

INVOCATION TO THE COPPER RAY

I call upon the Elohim of the Copper Ray

to show Metatron the Divine Blueprint of Lift.

I call upon the Elohim of the Copper Ray

to show Metatron the patterns of His existence.

I ask that the Copper Ray

connect and sustain all the Primary Rays

through His bodies.

I call upon the Elohim of the Copper Ray

to lead Metatron in the spiral dance

so that He may ascend to Light.

Ed ecco che oramai Metatron si sta librando sul margine della bocca del Terzo Portale: è Maestoso, scuotendosi si sta liberando delle incrostazioni delle pareti interne del Portale.Resto colpito perché appare nudo con sembianze umane con un enorme membro che arriva oltre l’ombelico, all’altezza del chakra del plesso. Il gambo del pene è di un rosso vinaccia, il glande di un verde vescica ed alla base del prepuzio si vede una corona gialla oro che risplende emanando piccoli , ma intensi bagliori. Riferirò questi particolari a Giovanni solo al ritorno in Italia

Ormai si regge libero e il Condor è sceso, innestandosi nel magico triangolo equilatero della Sua nuca e Gli mette a disposizione le sue ali.

Metatron mi dice: La mia sede è presso la massima Luminosità, ma al contempo, se necessario, posso essere anche altrove, come nella vicenda della messa punto del Terzo Portale ‘Aconcagua, dove mi vedi posizionato dall’epoca del tuo ricovero in Ospedale, sotto la forma di un simulacro.”

Ecco, l’Era dell’Acquario ha infine trovato l’asta della bilancia tra polo positivo e polo negativo, ma questi non sono i termini esatti"- mi dice -Saint Germain.

“I termini esatti sono quelli di cui vi ho parlato prima a proposito dell’Azzurro Liquido di Saggezza e di Potere Cosmici, e di Arancio e Giallo Citrini di Divisa di Saggezza Luminosa eterica / Terrena, luminosa in quanto di origine solare. La figlia del Sole, la Terra, è oscura, perché in sé ha nascosta la Luce Solare.

Chiedo a Saint Germain:A chi spetta di portare in superficie la profonda Luce nascosta?”

Il Maestro mi risponde: “Spetta agli umani. Lungo, molto lungo è il tragitto; lunga vita all’Umanità! che, di Era in Era, ripercorre lo stesso tragitto evolutivo su piani sempre più sottili, su piani uno diverso dall’altro. Però capisci che l’impronta, lo scopo e la meta sono sempre i medesimi? un’Era ha la sua caratteristica, quella successiva e quella precedente hanno la loro caratteristica.”

Sono le 11.20 a.m. e siamo arrivati al Puente del Incas. E adesso Carlos ci porta proprio al punto giusto, camminando, a piedi, non in macchina.

Metatron mi dice:

Non ti posso dire, non voglio e non ti posso rivelare esattamente dov’è la Grotta eterica: è qui, è alla tua destra, è verso sud, è verso ovest, è verso est, è qui, sappi che è qui ai piedi di questa Montagna. Non te lo posso rivelare e non ha importanza che tu lo sappia. Non dovete saperlo, ma sappiate che con il fatto che mi è stato concesso, finalmente, dopo secoli e secoli di cosiddetta oscurità …… oscurantismo, non oscurità, di tornare libero nei miei movimenti, nell’ambito della mia realtà, ecco automaticamente anche il mio Principio Energetico è Libero ed è a vostra disposizione, è a disposizione dell’Umanità. È qui, è in questa zona; non vi deve interessare e non dovete sapere esattamente dov’è: sappiate che è qui...... E così è!"

Giovanni, è pazzesco! Metatron mi parla di Marcuse e mi dice, che aveva ragione ed aveva torto al contempo. “La ragione ed il torto appartengono alla dimensione Tempo e l’Umano non sa mai esattamente e non ha ancora capito, dopo migliaia di anni, quando è il tempo della semina e quando è il tempo del raccolto.”

D’accordo! Va bene! esclamo.

È libera anche la Sciamana- mi dicono Metatron e Saint Germain, - questa sera quando l’abbraccerai [Anna ] del tutto sarà libera.”

Siamo entrati in un locale. Fuori soffia un vento che solleva la neve fresca: è un uno spettacolo stupendo! Abbiamo bevuto una cioccolata calda. Ora usciamo, ringraziamo il gestore e “arrivederci, grazie!”

Dice Metatron:

Alcuni uomini, come voi li chiamate, cosiddetti intellettuali hanno raccontato la favola del Dottor Faustus e Margherita. Quella Sciamana è una simbolica Margherita. Peccato che tutti quegli intellettuali, che hanno elaborato questo argomento, erano vittime del loro ego e della loro personalità, e non sono stati capaci di fare il salto verso la vera Luce. Chi ha la possibilità di arrivare a quella Luce è l’allieva, è Margherita!”

Chiedo nuovamente informazioni sulla Centrale Energetica e Metatron mi ribadisce:

È tutto libero, è tutto in funzione e di una luminosità straordinaria. Continui a chiedermi dov’è: è qui, è là, è ovunque, è in questo punto, è in questa zona, ma non ti diremo mai dov’è il posto. Il posto, il luogo, il sito lo devi trovare con il tuo indice animico, lo prolunghi sino a quando ti avvicini, ma non molto, perché ti potresti fare male, ti potresti disintegrare. Non lo potete toccare, non lo potete avvicinare, ecco perché non dico con precisione dov’è la Caverna Magica.”

Giovanni chiede: “Il Cubo è nella caverna magica?”

E Metatron ci risponde:

Lo chiamano " Cubo" con il mio nome, ma è una "Sfera" che contiene il Cubo ed al contempo è una Sfera che è contenuta nel Cubo. Come la metti questa realtà? È la realtà dell’Ottavo Elemento (Metafisico). Ecco, finalmente posso dirtelo! Questo insieme di poliedri in movimento uno dentro nell’altro ed in espansione e contrazione è come un respiro ed è il respiro dell’Ottavo Elemento. Questa è una sua dimensione. Un po’ lo vedi come Sfera e un po’ lo vedi come Cubo! Ma il tutto è contenuto nella Sfera. Quindi quando il Cubo è al di fuori della Sfera, gli altri poliedri sono dentro la Sfera e quando il Cubo è dentro la Sfera è nel Divino. Quando il Terreno è nel Divino, ritorna nel Divino. I poliedri che sono gli altri Elementi (Metafisici), sono racchiusi nel Cubo. Ecco perché lo chiamano il Cubo con il mio nome. Ma capisci che vorrei che tu comprendessi che il ritmo è del tre, per cui è alla potenza: siamo figli del Divino e quindi è il semplice Tre Divino alla sua potenza massima, che è il tre per tre, è il nove e l’Uno è il Cubo, è quello che dà la consapevolezza di Dio, il Dieci.”

Mi rivolgo a Giovanni per dirgli: “Capisci, Giovanni? non avevo capito che c’era da fare questo intervento in aiuto di Metatron. Nessun Maestro mi aveva avvisato. Per me era una cosa inconcepibile, inimmaginabile. Ora capisco che quando, ricoverato all’Ospedale, ogni notte vaneggiavo in preda alla febbre, era Lui che veniva a chiedermi l’intervento: ho impiegato un po’ di anni a capire.”

E Gli dico: Metatron, sono arrivato!”

Mi rivolgo nuovamente a Giovanni: “E ho capito tutto questo solo quando è riuscito a svincolare la gamba destra, poggiandola sul bordo del Portale. Solo allora mi sono reso conto di cosa venivamo a fare qui. Vedi, c’è poco da pensare, è all’ultimo momento che tu capisci, vivendo momento per momento, che tu capisci che cosa stai facendo.”

Sono le 12.15 a.m. e stiamo tornando a valle. Siamo partiti questa mattina dalle Terme di Cachèuta alle nove meno dieci con la pioggia. Lungo la strada abbiamo ritrovato il sole e su al Puente del Incas, c’era la tempesta di vento.

Tutta la natura è ammantata di neve fresca caduta la notte scorsa. È uno spettacolo straordinario!

Metatron riprende a parlare:

Prendi atto che la mia Opera è una sonorità, è sonora, è una sonorità che tu conosci sotto l’aspetto musicale. È una melodia angolosa, come angolosi sono i poliedri e non per nulla questo genere di musica, di composizione, che a te interessa molto, è nata nel Novecento, cioè poco prima dell’inizio dell’Era dell’Acquario e della data in cui Io mi sono liberato dalle viscere, dove ero finito conficcato per una trasmutazione alchemica tellurica. Io sono il Sole Nero dai Bagliori Stellari. Ti posso portare nelle profondità dell’Universo e ti posso portare negli abissi della tua Scintilla Divina, nel massimo equilibrio e nella massima ponderatezza, momento per momento, secondo per secondo, millesimo di secondo per millesimo di secondo: il Presente ridotto al massimo, ossia il Presente ridotto alla minima dimensione.”

Metatron torna a parlare:

Ti ho detto prima, che non ti indicherò mai dov’è quella parete che tu vedi nella realtà del piano animico. Con tutto il tuo essere animico e comunque allungando l’attenzione del tuo indice destro insegnerai ai tuoi amici, fratelli e sorelle, che il giorno, l’attimo in cui vogliono raggiungere il punto, il luogo …… il luogo, il sito della Centrale Energetica, non debbono far altro che bussare alla tua porta e tu li condurrai (oh mamma! esclamo) e tu li condurrai lungo sentieri ciechi nel punto giusto. Non hai bisogno di conoscere l’itinerario preciso, perché il luogo ti attira come se fosse una calamita. Ti insegnerò e sarò al tuo fianco per insegnarti come a tua volta poter indicare la via a chi è interessato a raggiungere la realtà animica della Centrale Energetica del Terzo Portale. È inutile essere curiosi, nessuno potrà mai sapere dov’è! Si potrà solo sapere come raggiungerlo sul piano della realtà eterica astrale.”

Metatron risponde ad una domanda di Giovanni:

, Margherita è libera, è figlia di questa conoscenza.”

Giovanni chiede cosa dice Saint Germain di tutto questo e Saint Germain mi spiega:

“Io sono sul piatto dell’Emisfero Boreale della bilancia nord-sud …… della bilancia, che unisce il Boreale all’Australe. Per poter agire ancor più liberamente con incisività nella nuova Era dell’Acquario, mi mancava il contro-bilanciamento australe. Adesso il bilanciamento della luminosità del Solare delle profondità viscerali della Terra, tramite il fratello Metatron, è completa. Da un po’ di tempo noi ti diciamo che il Divino ha bisogno dell’Uomo; ecco, l’esperienza che avete vissuto oggi ne è la dimostrazione.”

Io adesso faccio una domanda abbastanza personale al Maestro: “Sono in ritardo sul mio compito terreno, fissato prima della mia discesa in Terra?”

E Saint Germain con un lieve sorriso mi risponde: Sei al limite"

E va bene, dico a me stesso.

Preciso a Giovanni:Al limite, nel senso che oltre sarebbe stato troppo tardi.”

Giovanni chiede: Hai completato il tuo compito o devi ancora … “

Gli rispondo: “No. Quello che dovevo fare, l’ho fatto … il più importante.”

E interviene Saint Germain:Forse c’è ancora qualcosa, ma non ti abbiamo mai rivelato in anticipo quello che ti toccava fare. Man mano che arriva il momento tu lo vivi e così sarà anche in futuro.”

In risposta ad un mio pensiero, Metatron precisa:

Nei lontani tempi Michael mi accompagnò in questo sito, per depositarvi un seme che doveva sbocciare molte migliaia di anni dopo, eoni [migliaia di anni dice Giovanni]. Ecco, è arrivato, come tante volte ti abbiamo spiegato, il tempo giusto per lo schiudersi del seme. Il seme era un concentrato di Luce pronto per sbocciare in questo momento presente e io sono pronto!”

Da oggi più nessuno è autorizzato a perseguitare e a tacciare di negativo questo seme ed il suo contenuto (Giovanni …… io … insomma!). È l’altro aspetto della Luce e voi due fratelli ne avete favorito la Libertà, perché i tempi infine sono giunti.Vedi, gli antichi filosofi greci davano molta importanza al caldo e al freddo, all’umido e al secco. Adesso hai capito il valore di quello che dicevano, finalmente! [Debbo riconoscere che non ho mai voluto prendere in considerazione tutto questo].
Hai messo molto tempo a capire il valore dell’asciutto e dell’umido, del caldo e del freddo. Il tempo presente, che molti dell’Umanità chiamano di decadenza, invece è il punto giusto di maturazione …… di  risveglio, non di maturazione, di risveglio; quindi il punto giusto di umidità e di calore, di temperatura ( perché usi la parola calore?), perché il seme possa infine sbocciare.                   
Non dare retta se ti tacceranno di eretico, vorrebbero bruciarti, ma non sei legna da ardere (non è possibile, esclamo). Non sono più tempi in cui si facevano i roghi. Oggi si vive questo tempo, questa atmosfera.”

Gli chiedo:Metatron, perché, quando io ero malato in preda alle visioni e alle febbri, Ti vedevo con un ghigno e quel Tuo aspetto, non dico che mi spaventasse, ma mi allontanava da Te, volevo prendere le distanze da Te.”

E Lui mi risponde:

È perché quello che ti era stato insegnato era rimasto in te. Parlo dei valori che ti avevano insegnato ed inculcato. Ora la realtà di questo momento storico dell’Umanità e della Terra ha cancellato tutti quei valori. Capisci che ora i valori sono diversi? 
Tutti quei monaci che si sono dati fuoco, anche quel martire che si è dato fuoco in quella piazza ceca, sono serviti per accelerare i tempi e per arrivare alla Libertà senza confini.       Ricordati, il fratello equilibratore Saint Germain ( Sandalphon? > vedi nota) spinge per la Libertà ovunque! Non criticate mai i ritorni dei conservatori, i loro colpi di coda. Osservate, prendete atto e rimanete in attesa, perché la Luce, prima o poi, arriva ed è sempre la Luce della Libertà.”

Metatron spiega:

Il seme è formato da due valve. L’umano chiama una valva positiva e l’altra valva negativa. Questo non esiste. Smettetela di definire una positiva e una negativa: sono due poli contrapposti, che danno la vita.”

E prosegue: Nasce una pianta, nasce un pargoletto, nasce un girino: è tutto frutto della realtà dualistica. Se non c’è contrapposizione, non c’è vita. Se non c’è contrapposizione, non c’è movimento e se non c’è movimento c’è morte, completa inerzia. Ma l’Universo non è morto, è vita, è continua vita, evoluzione di vita.”

Faccio una domanda a Metatron:Perché Michael ha portato il tuo seme in questo sito?”

Metatron mi risponde: Il mio seme aveva una natura capricciosa, come usate dire voi oggi. La sua indole giocava con la Luce e con l’Ombra. Non dava valore alla Luce, non dava valore all’Ombra. Giocava, non aveva conoscenza e Michael mi ha fatto deporre in questo luogo il seme che avevo concepito. È come se l’avesse messo in una pouponnière, voi oggi direste.”
"Questo Emisfero della Terra (Australe) in quel periodo era fuori mano, come direste oggi, e, quindi, perché il seme/bambino che si trastullava con insistenza con la Luce e con l’Ombra non desse fastidio ad altri, Michael me lo ha fatto depositare qui e lo ha fissato in questo sito a tutto vantaggio del futuro evolversi dell’attuale Portale. Mano a mano che è cresciuto, il seme ha capito il valore della Luce e dell’Ombra; credimi, è un tutt’UNO. È Luce perché è Luce ed è Ombra perché non vuoi vedere. L’attimo che tu capisci che puoi avere il desiderio di vedere, non è più Ombra, ma è Luce." (Giovanni, io mi spavento …).

Sono le 14.45  e comincia a piovere.

Sono le 3.30 del pomeriggio e siamo di ritorno all’Albergo delle Terme di Cachèutas.

Durante la traversata Roma / Buenos Aires Saint Germain, ma soprattutto Metatron, mi hanno esposto un riepilogo di come mi si sarebbe presentato il Tesoro della Centrale Energetica all’interno della Grotta eterica ai piedi dell’Aconcagua. Riassumo:

1)     Tetraedro Fuoco – Rosso: si muove come un bilanciere di orologio in direzione da ovest a est, in verticale;

2)     CuboTerra – Bruno: si bilancia con i vertici alternativamente:

a)      Da sud-ovest a nord-est e

b)      Da nord-ovest a sud-est;

3)     Ottaedro Aria – Azzurro: gira su sé stesso in direzione da nord a sud;

4)    Dodecaedro Etere – Indaco: ruota in tutte le direzioni alternativamente;

5)     Icosaedro Acqua – Verde: ruota come la Terra verso est.

Argentina, Monte Aconcagua, 
2 Agosto 2008                                                                   

Eddy Seferian


Note

[1] Anna,amica di Giovanni, che ci ha accolto ed ospitati a Cordoba nel suo “Tanke” ,la cisterna di acqua a forma di cono trasformata  in comoda dimora , che , a mo di faro,primeggia sulle colline denominate “Velez de Sasfield
[2] La leggenda del Puente dell'Incas >
http://www.tanogabo.it/puente.htm <

------------oooooooooOOO0OOOooooooooo---------------